HOME   ||   CHI SIAMO   ||   COME RUOLARE   ||   GIOCHI DI RUOLO    REGISTRATI!
ROLENET
Il Social Network dei Giochi di Ruolo

ROLENET
L'esclusivo social network per i GDR
  


MastersOfFlorenceGdr Ruola con me!

» Gestione GDR

fate reclaims the throne
of revolution’s bones.



Metodo GDR: Free (accesso libero)

Ruolo: fornisce solo background su cui basarsi, lascia libertà di ruolata

Personaggi doppi: Non permessi

Visitatori:
1953

Voto: 260


PROFILO GESTIONE
DEL GIOCO DI RUOLO

MASTERS OF FLORENCE 21 novembre 2018

« Per fare del bene,
deve esserci del bene, in noi.
»

E TU DA CHE PARTE STAI? BENE O MALE?
CAOS O EQUILIBRIO?
PER COSA LOTTERAI FINO ALLA FINE?

- Link Utili -

Il Gioco di Ruolo prende ispirazione dagli eventi narrati dalla serie tv "I Medici" (Medici: Masters of Florence, I Medici - Lorenzo il Magnifico, I Medici - Nel nome della famiglia), ideate da Frank Spotnitz e Nicholas Meyer.
Le tre stagioni sono una il continuum dell’altra. La prima serie inizia nel 1429, con Giovanni di Bicci de’ Medici, a capo della famiglia Medici, ed il suo glorioso piano per aumentare il potere familiare.
La seconda stagione, sviluppa la vita di Lorenzo de’ Medici, dalla giovinezza, il mecenatismo, concludendosi poi con la Congiura dei Pazzi, il 26 Aprile 1478.
La terza, nonché ultima stagione, chiude il ciclo della vita del Magnifico e del suo operato, la lotta contro Savonarola, fino alla prematura scomparsa, nel 1492.

NB. LA TRAMA DEL GIOCO IN ATTO, E RELATIVI RIADATTAMENTI DEI PERSONAGGI, SONO PURA INVENZIONE DEGLI ADMIN E DEI PLAYERS PARTECIPANTI. SI CHIEDE GENTILMENTE DI NON PRELEVARE NULLA. RISPETTATE IL LAVORO ALTRUI. GRAZIE PER LA COLLABORAZIONE.
- TRAMA DEL GIOCO -
Il Gioco di Ruolo si articola secoli dopo l’evento tragico che, storicamente, è stato tramandato come “La Congiura dei Pazzi”.
Ci troviamo a Firenze. Il tutto si accende nel novembre del 2018: la vera protagonista è lei, culla dell’arte e del Rinascimento italiano, città che non muore mai, così come parte dei suoi antichi abitanti. Qualcosa ha però smosso il suo normale scorrere del tempo.

Come se vivesse in una bolla che la tiene riparata dal mondo, la pace che regna nel capoluogo toscano viene turbata da una violazione.
Anticamente, per preservare una certa incolumità ed equilibrio si emanava un bando, così come era consuetudine in quegli anni. Ogni cittadino che si era mosso contro la città e i suoi governatori veniva condannato all’esilio o nel peggiore dei casi, a morte. Spesso e volentieri, tale bando e disonore ricadeva su tutta la famiglia del condannato.
Proprio tale sorte fu scelta da Lorenzo de’ Medici, facendola abbattere sulla famiglia Pazzi con una forza estrema e incontrollata. La morte del fratello minore, Giuliano, provocò nel giovane signore di Firenze una voragine incolmabile. Che ancora oggi, perdura.

Nelle vie di Firenze infatti ancora si muove una delle figure più emblematiche della città: Lorenzo il Magnifico, il quale indisturbato, fingendosi ormai un uomo moderno, abituato alle nuove mode e allo stile di vita attuale, continua la sua lotta alla grandezza e perseveranza della sua Firenze.
Ma come Lorenzo sa bene, non sempre il bene viene lasciato in pace.
Altro tenta in ogni modo di varcare le sue porte, arrivando anche, in un giorno qualsiasi, a riuscire nell’impresa.

Con il ritorno di Francesco de’ Pazzi, forse il congiurato più noto di tutta la storia italiana, inizia un lento e incontrollabile, ribaltamento delle cose.
Egli, divenuto un demone e avendo trovato il modo di aggirare il Bando che lo costringeva ad un esilio dalla città che gli diede i natali, pone fine ad un ordine che per tanto tempo aveva garantito alla stessa una stabilità e una sicurezza quasi irreali.

Fra Lorenzo e Francesco inizia un nuovo gioco, ma questa volta non per il Potere: questa volta, per la Giustizia e per la Vendetta.

Il Guardiano e il Demone, però, non avevano messo in conto cosa questa loro riunione avrebbe potuto provocare.
Dal passato, altri tornano a respirare, come se non fossero mai andati via.
Volti noti del loro tempo percepiscono tutti di dover compiere un nuovo passo in una Firenze che ormai è troppo diversa per ognuno di loro. Ma che è lì, pronta ad accogliergli per ridare loro una nuova possibilità.

Il Bando Decaduto dunque diventa caos e al tempo stesso una nuova speranza.

Altro si muove ancora, con un silenzio assordante. Alto e Basso cercano di mandare segnali, modi per confondere, nuove sfide che forse una volta per tutte riusciranno ad unire. Esseri celesti e malevoli parteggiano per l’una o per l’altra conclusione.
Il Tempo, che come una maschera beffarda schernisce il vecchio e il nuovo, rimettendo di fronte anime perdute e sospese, avvicinandone altre per portarle alla redenzione, alla Salvezza.

Ma cosa è Bene e cosa è Male?
Forse la necessità di scoprirlo riuscirà a unire le due grandi metà, per ritrovare l’equilibrio ormai troppo flebile, ma tanto necessario.


«Nella bella Firenze, strani accadimenti scuotono le fiorentine menti. Un bando è stato violato, e il torto compiuto dal demone, deve essere ripagato o risanato.»

- Hai bisogno di aiuto? -

Contatta questo profilo!

Per questioni urgenti sono disponibili gli admin:

- [Verbis-Diablo] Francesco
- [HiddenConscious] Lorenzo


«E’ il tempo di una nuova rivoluzione.»




 

 

 

ROLENET image host SU DI NOI

  • Chi siamo
  • Come giocare
  • I nostri giochi di ruolo
  • image host SU MISURA DI GDR

  • Non ho mai ruolato
  • Le ruolate
  • CREA un tuo gdr
  • Accedi

    oppure

    Registrati


    © Rolenet 2013-2020  ||  Created by Lindy  ||  Graphic by sosgdr  ||  Siti amici  -   Pubblicità  ||  Info: rolenet@rolenet.it  ||  Social: Facebook  Instagram